Family Office e sostenibilità: come gestire l’evoluzione del quadro normativo?

Chiara Samorì
5.10.2022
Tempo: 3'
Investire in modo socialmente responsabile e considerare l’aspetto della sostenibilità, è sempre più centrale nel mondo della finanza. Anche i Family Office, società di servizi che gestiscono il patrimonio di una o più famiglie coordinandone la gestione finanziaria e amministrativa, ne sono sempre più consapevoli: come si posiziona, quindi, la sostenibilità nelle loro attività? L'intervista a Marco Graziani, Partner di Legance Avvocati Associati.

Per alcuni Family Office, per esempio i Multi-Family Office che si qualificano come intermediari finanziari o che si costituiscono come delle SIM, la legge prevede già obblighi da rispettare in materia di metriche ESG e sostenibilità. Tutte le altre società, tra cui molti Single-Family Office, si dimostrano interessate a queste tematiche soprattutto perché vedono che la sensibilità dei giovani verso questi aspetti cresce in modo costante e continuativo e guardano, per questo, alla possibilità di avvicinarsi alle cosiddette Next Generations. Adattarsi a questo cambiamento culturale e sociale sarà possibile anche grazie all’attività dei legislatori e all’elaborazione di un quadro normativo che orienti gli investimenti verso la sostenibilità e contrasti tutti i tentativi di “greenwashing”. Sul tema è intervenuto Marco Graziani, Partner di Legance Avvocati Associati, intervistato in occasione della presentazione dell’Osservatorio Family Office 2022 promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano, in collaborazione con il Centro di Family Business Management della Libera Università di Bolzano.

La redazione vi consiglia altri articoli

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti