Venture Capital: il mercato italiano e i settori d’investimento

Chiara Samorì
5.8.2022
Tempo: 5'
Trend in crescita per il mercato italiano del Venture Capital: nel 2021 i finanziamenti sono stati pari a 1,2 miliardi di euro e il numero delle transazioni è quasi triplicato. A guidare il mercato è la Lombardia, seguita da Piemonte, Emilia Romagna e Toscana. Tuttavia, nonostante il fermento registrato negli ultimi cinque anni, l’Italia è ancora indietro rispetto ad altri Paesi europei: in Germania, a esempio, nel 2021 gli investimenti hanno raggiunto i sette miliardi di euro, mentre in Francia e Spagna sono arrivati a quota sei miliardi. Insieme a Massimo Polidori, Director di Bernoni Grant Thornton, abbiamo fatto il punto sullo stato dell’arte del mercato italiano del Venture Capital, delineando i tre principali fattori che ne hanno determinato l’andamento positivo, tra cui l’incremento dei Club deal, che consentono di partecipare all’investimento in imprese ad alto potenziale di crescita o startup. Nell’intervista, rilasciata lo scorso maggio, Polidori ha anche elencato quali sono stati i principali settori d’investimento, tra questi, il foodtech italiano e le sue piattaforme di e-commerce, ha conquistato la leadership come segmento d’interesse.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti