Il tributo di Phillips al Lange 1 e al Datograph

Teresa Scarale
Teresa Scarale
22.2.2022
Tempo di lettura: 2'
Phillips ospiterà una esposizione dedicata ai due storici modelli di orologi, passione dei collezionisti
“Made in Germany, a Tribute to the Early Lange 1 and” è il titolo della mostra che Phillips Perpetual dedicherà alle produzioni Lange 1 e Datograph della casa orologiera A. Lange & Söhne nell'arco temporale che va dal 1994 al 2008.
Un modo per celebrare la maestria di modelli amatissimi dai collezionisti, veri e propri trofei da collezionista nella storia dell'orologeria.



Saranno in esposizione – ma non in vendita – oltre 20 dei modelli più rari e sofisticati delle serie Lange 1 e Datograph.

Lange 1 e Datograph

L'intento della mostra è educativo, culturale, per mostrare ai visitatori l'evoluzione nel tempo dei caratteri, dei quadranti e dei modelli prodotti a tiratura limitata.



La mostra sarà aperta a Londra, nella sede di Phillips Perpetual al 30 di Berkeley Square, dal 9 al 14 marzo 2022.



La società comunica che, a latere della sola esposizione, saranno in visione anche una selezione di A. Lange & Söhne che andranno in asta da Phillips a primavera e altri orologi disponibili solo per la trattativa privata.

Lange 1 e Datograph

«Lange resta uno dei marchi più rispettati e apprezzati, con una storia affascinante e senza precedenti in epoca moderna», afferma James Marks, international head of Perpetual, director.



«Con questa mostra intendiamo esplorare le prime edizioni del Lange 1 e del Datograph usando i migliori esemplari al mondo». Fondata nel 1845 da Ferdinand Adolph Lange a Glashütte, città della Germania orientale (ex DDR), la casa orologiera A. Lange & Söhne è stata rilanciata nel 1990, dopo quarantacinque anni di chiusura (dalla fine della seconda guerra mondiale al crollo del muro di Berlino).

Caporedattore della sezione Pleasure Asset di We Wealth. Giornalista professionista, garganica, è laureata in Discipline economiche e sociali presso l’Università Bocconi di Milano. Scrive di finanza, economia e mercati dell’arte. È in We Wealth dalla sua fondazione

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti