Orologi di lusso al +8%: quali sono stati i migliori del 2022?

Lorenzo Magnani
Lorenzo Magnani
31.10.2022
Tempo di lettura: 3'
Nella tempesta dei mercati azionari gli orologi di lusso si sono rivelati essere un porto sicuro. Ecco l'apprezzamento degli orologi più scambiati sul mercato nell'ultimo anno

Mentre i mercati crollano sotto il peso di un’inflazione che ha fatto la sua ricomparsa in scena, tassi d’interesse sempre più alti e una crisi geopolitica che non si è ancora risolta, c’è un asset, fuori dal perimetro dei mercati finanziari, che sembra resistere alle intemperie odierne. Si tratta degli orologi di lusso, tra i beni di collezione più in voga nell’ultimo decennio, che anche nel 2022 hanno restituito performance, seppur più contenute che in passato, positive. 

Le azioni scendono, gli orologi salgono

 

È quanto si osserva guardando all’indice Subdial 50 che traccia la performance di 50 tra gli orologi più iconici di sempre, non a caso i più scambiai sul mercato. L’indice nel suo complesso, a fronte ci una contrazione del mercato azionario del 16% (S&P 500) negli ultimi 12 mesi, è arrivato a guadagnare l’8%. Il che conferma che gli orologi di lusso sono un ottimo bene rifugio in tempi di crisi come questo, più addirittura dell’oro che quest’anno ha perso l’8,8% del suo valore. 


I migliori orologi dell'anno


Guardando ai 50 orologi che compongono l’indice generale – per la stragrande maggioranza Rolex – il segnatempo che più si è apprezzato negli ultimi dodici mesi è il Patek Philippe Nautilus. La referenza 5711/1R-001 ha raggiunto il prezzo medio di 161.452 dollari, il 34,8% in più rispetto ad un anno fa. Segue il Rolex Daytona, referenza 116523, al secondo posto con un apprezzamento del 22,7%. Chiude il podio in termini di performance un altro Nautilus, la referenza 5990/1A-001 (21,3%).



I brand al top


Quanto poi alle singole marche, Subdial fornisce un indice che rispettivamente segue l'andamento di prezzo di 8 brand. Ogni indice è composto da dai 10 orologi più scambiati appartenenti a quel brand. Facendo la media (semplice) delle performance dei 10 top orologi, emerge che il marchio che si è più apprezzato è A.Longe & Shone, su del 37%, seguito da Patek Philippe (+17,9%) e IWC (+13%). 



Laureato in Finanza e mercati Internazionali presso l’Università Cattolica di Milano, nella redazione di We Wealth scrive di mercati, con un occhio anche ai private market. Si occupa anche di pleasure asset, in particolare di orologi, vini e moto d’epoca.

Cosa vorresti fare?