Artissima 2021: un mix fra fisico e digitale

Tempo di lettura: 2'
Torna l'appuntamento torinese con l'unica fiera in Italia dedicata esclusivamente all'arte contemporanea. E quest'anno Intesa Sanpaolo diventa main partner
Per il quinto anno diretta da Ilaria Bonacossa, torna la prestigiosa fiera torinese Artissima, l'unica fiera in Italia dedicata esclusivamente all'arte contemporanea. Facendo seguito alle innovazioni del 2020, Artissima nel 2021 si articolerà in una mescolanza tra fisico e digitale, replicando l'edizione ibrida dello scorso anno.
Così, da venerdì 5 sino a domenica 7 novembre 2021 gli spazi dell'Oval di Torino accoglieranno le quattro storiche sezioni della fiera – Main SectionNew EntriesDialogue/Monologue e Art Spaces & Editions. Al contempo, Artissima XYZ – la piattaforma digitale che dal 2020 ospita le tre sezioni curate, Present FutureBack to the Future e Disegni – sarà invece visibile online dal 4 a 9 novembre 2021 e fisicamente in tre mostre collettive allestite nel padiglione fieristico.

Artissima 2021

Del resto, osserva la stessa Ilaria Bonacossa che «la cognizione del tempo è cambiata. Viviamo da quasi due anni alternando ritardi ad accelerazioni, aperture a restrizioni, aspettative a rielaborazioni. Il tempo della creazione e della fruizione dell'arte si sono inseguiti, a volte incontrati, trovando nuove dimensioni di condivisione. Artissima non si è mai fermata e ha continuato a sostenere le gallerie e gli artisti attraverso progetti sia fisici che digitali rinnovandosi costantemente in un mondo in cui tutti i paradigmi venivano ridefiniti. Oggi dunque inaugurare la fiera acquista un valore altro».

«Accogliere il pubblico dell'arte insieme alle nostre gallerie e partner significa trasformare l'esperienza fiera in uno dei primi passi verso il ritorno a una nuova normalità in cui la creatività è diventata ancora più importante per reinventare la vita pubblica e privata. Artissima 2021 riparte da queste premesse e dalla convinzione che l'arte contemporanea abbia la capacità di immaginare una molteplicità di scenari futuri. Non vediamo l'ora di condividere le idee e le esperienze degli artisti e di portare gli amanti dell'arte in uno spazio inaspettato, sospeso al di fuori della quotidianità, in cui le opere sanno trasformare la nostra visione del mondo».



La sezione Main Section raccoglie una selezione delle gallerie più rappresentative del panorama artistico mondiale. Quest'anno ne sono state scelte 89 di cui 41 straniere. New Entries, sezione riservata alle gallerie emergenti sulla scena internazionale, potrà contare su 25 gallerie di cui 18 straniere. Dialogue/Monologue (37 gallerie, di cui 20 estere) è riservata alle gallerie emergenti e/o con approccio sperimentale. In particolare, con il “monologo” queste gallerie presentano uno stand monografico; con il “dialogo” presentano i lavori di due artisti. Art Spaces & Editions (sette espositori) ospita invece gallerie specializzate in edizioni e multipli di artisti, project space e spazi no profit.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti