EVENTO « III° PRIVATE MARKET SUMMIT » Idee per capitali pazienti in un mondo che cambia EVENTO IN DIRETTA REGISTRATI

Fotografia d’autore in un’asta record da Christie’s Parigi | WeWealth

Teatrali, vintage, contemporanee. Quelle eleganti fotografie parigine

Teresa Scarale
Teresa Scarale
13.11.2023
Tempo di lettura: 3'
Christie’s Parigi ha tenuto un’importante asta online di fotografie, conclusasi nei giorni di Paris Photo. L’incasso è stato il più elevato di sempre per un’asta di fotografica svoltasi esclusivamente in piattaforma. Tre i nuovi record mondiali (Anton Corbijn, Patrick Demarchelier, David Sneider), quasi un quarto del totale degli acquirenti era nuovo

Si è chiusa il 9 novembre 2023 – nella cornice di Paris Photo – l’asta online di Christie’s Parigi, dedicata a una selezione elegante di fotografie e alla pregiata raccolta fotografica Lothar Schirmer's Glamour Collection, per un totale di oltre 153 stampe fotografiche di importanti obiettivi del XX e XXI secolo come Helmut Newton, Robert Mapplethorpe, Irving Penn, Peter Beard, William Klein, Hiroshi Sugimoto, Man Ray e Constantin Brancusi. L’incasso totale è stato di 2,5 milioni di euro, il più elevato per un incanto ospitato esclusivamente in piattaforma, il 22% dei compratori era nuovo, 25 i paesi del mondo partecipanti.



Brigitte Lacombe, Isabella Rossellini NYC, 1989. Tutte le foto del presente articolo sono cortesia di Christie's

LE OPPORTUNITÀ PER TE. Sei interessato alla fotografia come asset? Vorresti iniziare una collezione che aumenti di valore nel tempo? Gli advisor selezionati da We Wealth possono aiutarti a trovare le risposte che cerchi. TROVA IL TUO ADVISOR


Lothar Schirmer, protagonista della prima parte dell’asta con gli 82 lotti della sua collezione, è un editore d'arte, fondatore della casa editrice Schirmer/Mosel, figura di spicco soprattutto nel mondo della fotografia. Vive a Monaco di Baviera. Ha all’attivo oltre 1500 pubblicazioni dedicati all'arte e alla fotografia e la sua attività editoriale (in corso dal 1974) è nota per aver pubblicato quasi tutti i fotografi della Scuola Becher, tra cui la maggior parte delle pubblicazioni di Bernd & Hilla Becher, Anton Corbijn, Peter Lindbergh, Thoms Struth, Candida Hofer, Elger Esser, Boris Becker e altri fotografi nomi blue chip come Henri Cartier-Bresson, August Sander, Cindy Sherman, Jeff Wall e Wim Wenders



Peter Lindbergh, Madonna, Harper's Bazaar, 1994


Ha inoltre pubblicato volumi su Joseph Beuys, Gerhard Richter e Anselm Kiefer. Il filo conduttore della sua collezione – assemblata con passione negli ultimi cinquant'anni – è il glamour, tripartito in: ritratti di celebrità, nudi erotici e pubblicità di moda.



Jeanloup Sieff, Yves Saint Laurent, Paris, 1971


La sola raccolta di Lothar Schirmer ha collezionato tre record mondiali: 


Patrick Demarchelier, Christy Turlington, New York, 1990 (lotto 8), venduto per 138.500 euro (stima 20.000-30.000 euro) 



David Seidner, "YSL", Anh Duong, 1986 (lotto 48), aggiudicato a 20.160 euro (stima 3.000-5.000 euro) 



Anton Corbijn, Kraftwerk I-IV, Teste dei manichini dei Kraftwerk, Barcellona, 1981 (lotto 26), passato di mano a 44.100 euro (stima: 30.000-50.000 euro)


In conclusione di vendita, Elodie Morel-Bazin, responsabile europeo del dipartimento fotografia, Christie's Francia, ha dichiarato alla stampa: «Siamo molto onorati della fiducia accordataci da Lothar Schirmer. Il successo delle opere della sua collezione durante la vendita e il gran numero di visitatori della mostra testimoniano lo straordinario occhio di questo leggendario editore». 

Il tasso del venduto è stato superiore all’80% e due terzi dei lotti sono stati aggiudicati al di sopra delle loro stime, come per esempio:


Cindy Sherman, Untitled #277 (Tribute to Dior for Harper's Bazaar), 1993 (lotto 82) venduto per 94.000 euro (stima: 40.000-60.000 euro) 



Man Ray, Genica Athanasiou portant un manteau Chanel, pour 'Antigone' de Cocteau, 1921 (lotto 127), venduto per 81.900 euro (stima 8.000-12.000 euro) 



Il portfolio completo di Helmut Newton, Private Property, Suites I, II & III (2 portfolio / 45 opere), è stato venduto per 302.400 euro. 

Stando ai dati dell’ultimo Art & Finance Report di Deloitte, il Photographs Index ha concluso il 2022 con una variazione annua negativa (-10,1%), come anche negativa è la variazione di periodo, pari al -10,0%% (dal primo semestre 2006: l'arco temporale di analisi degli scambi è più ampio, trattandosi di un asset ancora di nicchia). È parallelamente diminuito anche il fatturato del comparto come conseguenza della riduzione del numero delle aste live o ibride che hanno superato il milione di dollari, passando da 27,2 milioni di dollari nel 2021 a 19,3 milioni nel 2022. Nota positiva: si è ridotto il tasso medio di invenduto, passato dal 24,7% del 2021 al 23,7%105 nel 2022. In base all’Art Basel & Ubs report aggiornato al 30 giugno 2023, la quota della fotografia nelle collezioni d’arte è aumentata da 5% al 6%.



Sarfo Emmanuel Annor, Vision Ahead, 2022

Caporedattore Pleasure Asset. Giornalista professionista, garganica, è laureata in Discipline Economiche e Sociali presso l'Università Bocconi di Milano. Scrive di finanza, economia, mercati dell'arte e del lusso. In We Wealth dalla sua fondazione

Cosa vorresti fare?