Materie prime, Invesco quota Etf a basso costo

Tempo di lettura: '
Diversificare in materie prime offre una buona protezione contro volatilità e inflazione. Invesco lancia allora un nuovo Etf a basso costo d'accesso denominato in euro

Etf un investimento costoso? Gli ultimi tagli alle commissioni nascondono sorprese

Back to the basics: le materie prime, con il giusto mix, possono essere un buono scudo

Materie prime, una nuova scelta per gli investitori europei


È di pochissimi giorni fa la notizia che Invesco ha tagliato di oltre la metà le commissioni su tre fondi. In particolare, si tratta di Invesco Dow Jones Industrial Average Dividend (dal 0.30% al 0.07%), di Invesco S&P 500 Quality Etf (dallo 0.38% allo 0.15%) e infine di Invesco S&P 500 Value With Momentum Etf (da 0.30% a 0.15%). Ora, tocca alle materie prime denominate in euro.

 

Invesco quota infatti la versione “Eur hedge” di Invesco Bloomberg Commodity Ucits Etf, il cui attivo è di 1,3 miliardi di dollari americani. Avendo spese correnti pari allo 0,24% annue, l'Etf offre attualmente l'accesso meno costoso all'Indice Bloomberg Commodity (“Bcom”), con copertura in euro.

La sicurezza di evitare la volatilità dei cambi


Chris Mellor, head of Emea Etf Equity and Commodity Product Management di Invesco, ha dichiarato: “Molti investitori inseriscono le materie prime nei portafogli  con l'obiettivo di proteggersi dal rischio d'inflazione o ridurre la volatilità complessiva. Il nostro nuovo Etf mira a conseguire questi obiettivi senza il relativo rischio di cambio. Le materie prime sono generalmente negoziate in dollari americani e il nostro Etf offre la corrispondente copertura in euro.”

L'Indice Bcom è composto da contratti futures di un massimo di 24 materie prime legate a energia, metalli e agricoltura. Le singole materie prime sono ponderate usando fattori di produzione globale e liquidità. Allo scopo di garantire la diversificazione, l'indice applica inoltre limiti massimi alle ponderazioni individuali e di gruppo.

Energia, metalli, agricoltura


Mellor ha spiegato che “Poiché i settori di energia, metalli e agricoltura rappresentano rispettivamente un terzo dell'indice, Bcom evita che una singola materia prima possa domare la performance. Questo con l'obiettivo di offrire un prodotto più diversificato e potenzialmente meno volatile rispetto a quanto talvolta succede nel caso di strumenti che replicano altri indici di materie prime.”

Il nuovo Etf è quotato su Borsa Italiana ed è l'ultima integrazione alla gamma di fondi passivi di Invesco. Questi Etf di materie prime, azioni e obbligazioni sono stati concepiti come prodotti che offrono agli investitori alcune delle esposizioni meno costose e più efficienti a importanti indici di riferimento.







































ETFInvesco Bloomberg Commodity UCITS ETF
Classe di azioniEuro Hedge
Codice BloombergCMOE IM
BorseBorsa Italiana
Indice di riferimentoBloomberg Commodity Total Return Index
Valuta base/di negoziazioneEUR / EUR
Spese correnti (annue)10,24%
AUM1,3 miliardi USD
1 Più una commissione swap dello 0,15% annuo

Rischi associati all'investimento in Etf


Fluttuazione del valore


Il valore degli investimenti e il reddito da essi riveniente sono soggetti a oscillazioni (in parte a causa di fluttuazioni dei tassi di cambio) e gli investitori potrebbero non recuperare l'intero importo originariamente investito.

Mercati emergenti


Poiché questo Etf investe nei mercati emergenti, gli investitori devono essere disposti ad accettare un grado di rischio più elevato rispetto a un Etf che investe in titoli di emittenti in altre economie maggiormente consolidate o paesi sviluppati, nonché potenziali difficoltà a livello di negoziazione, regolamento e deposito.

Derivati


Per conseguire l'obiettivo d'investimento, il Fondo perfeziona contratti swap che offrono la performance dell'Indice di riferimento e possono comportare una gamma di rischi potenzialmente in grado di determinare una rettifica o anche la risoluzione anticipata del contratto swap in questione.

Rischio di controparte


Il Fondo è esposto al rischio di fallimento o qualsiasi altro tipo di insolvenza della controparte associata alle operazioni di negoziazione condotte dal Fondo stesso.

Rischio di liquidità sul mercato secondario


La liquidità in borsa può essere limitata a causa di domanda insufficiente, sospensione dell'Indice di riferimento, decisione di una delle borse valori pertinenti, oppure violazione - da parte di un market maker - delle linee guida e dei requisiti delle rispettive borse. Ciò potrebbe dare luogo a quotazioni azionarie significativamente diverse dal Nav.

 

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti