Assicurazione infortuni sul lavoro: i vantaggi di una polizza privata

Sofia Fraschini
13.10.2023
Tempo di lettura: 3'
Ecco perché non accontentarsi della polizza Inail. Come funziona la classica copertura e quando scatta

A fine 2022, gli infortuni denunciati sono stati 697.773, in aumento del 25,7% rispetto al 2021

La mancata denuncia di infortunio all’Inail comporta sanzioni comprese tra 1.290 euro e 7.745 euro

Oltre alla classica polizza infortuni sul lavoro gestita dall’Inail ogni singolo lavoratore può sottoscrivere una polizza privata che permette di ottenere maggiori tutele che si misurano caso per caso con le necessità di ogni singolo lavoratore. Ogni lavoratore ha diritto a una assicurazione sul lavoro. Sapevi che il tuo datore di lavoro ha l’obbligo di versare all’Inail i contributi assistenziali necessari per garantire la tua copertura in caso di infortunio sul lavoro, malattia professionale o invalidità? Nello specifico, l’infortunio sul lavoro porta a uno stop delle proprie attività per periodi di tempo superiori ai tre giorni. Caso che, quando si realizza, è coperto dall’Inail con una indennità, ma che può essere maggiormente tutelato e indennizzato grazie a una polizza assicurativa privata. 

I numeri

A fine 2022, gli infortuni denunciati sono stati 697.773, in aumento del 25,7% rispetto al 2021, del 25,9% rispetto al 2020 e dell’8,7% rispetto al 2019. A livello nazionale i dati evidenziano, in particolare, un incremento rispetto al 2021 sia dei casi avvenuti in occasione di lavoro (+28,0%) sia di quelli in itinere, occorsi cioè nel tragitto di andata e ritorno tra l’abitazione e il posto di lavoro (+11,9%). 

Le polizze private 

Come detto, oltre alla classica polizza infortuni sul lavoro gestita dall’Inail ogni singolo lavoratore può sottoscrivere una polizza privata che permette di ottenere maggiori tutele che si misurano caso per caso con le necessità di ogni singolo lavoratore. Non solo può essere una integrazione a quella dell’Inail perché copre gli infortuni che non si sono verificati sul lavoro, quindi per malattia non professionale. La polizza privata è di solito consigliata non solo ai liberi professionisti, ma anche ai dipendenti che vogliono proteggere il reddito da ogni evenienza non coperta dalla classica assicurazione Inail. 

Come funziona l’indennità Inail 

A partire dal quinto giorno di astensione dal lavoro, viene riconosciuta un’indennità che corrisponde al 60% della retribuzione ordinaria fino al novantesimo giorno e al 75% a partire dal novantunesimo giorno e fino alla completa guarigione. Per quanto riguarda i giorni che invece non sono indennizzati dall’Inail, la retribuzione che viene erogata al lavoratore in caso di infortunio sul lavoro ammonta al 100% per il giorno dell’avvenuto incidente, considerato giornata di lavoro completa, e al 60% per i 3 giorni successivi dovuti dal datore di lavoro, salvo diverse disposizioni contenute nei CCNL. Da tenere presente che maggiore sarà rischioso il lavoro che esercitiamo, più elevato sarà il premio dell’assicurazione. Per tutta la durata dell’infortunio sul lavoro, e la successiva fase riabilitativa – ad esempio per il periodo in cui è necessario sottoporsi a fisioterapia – le spese mediche sono interamente a carico dell’Inail, su specifica indicazione del medico o dei medici che seguono il paziente. 

La sanzione come garanzia 

La mancata denuncia di infortunio all’Inail da parte del datore di lavoro entro i 2 giorni successivi alla trasmissione del certificato medico da parte del lavoratore comporta sanzioni comprese tra 1.290 euro e 7.745 euro. La sanzione è applicata anche nel caso di incompleta comunicazione dei dati del lavoratore. 

Esistono quattro tipologie di gestione

Le gestioni separate utili per determinare il calcolo del premio annuale Inail sono: 

  • industria 
  • artigianato 
  • terziario 
  • altre attività di diversa natura.

    LE OPPORTUNITÀ PER TE. Qual è il costo medio di una polizza lavoro? Quali coperture posso avere in più con una polizza privata? Gli advisor selezionati da We Wealth possono aiutarti a trovare le risposte che cerchi. TROVA IL TUO ADVISOR

Cosa vorresti fare?