EVENTO « III° PRIVATE MARKET SUMMIT » Idee per capitali pazienti in un mondo che cambia EVENTO IN DIRETTA REGISTRATI

Venture capital: 5 startup italiane che non si sono fermate ad agosto | WeWealth

Venture capital: 5 startup italiane che non si sono fermate ad agosto

Matilde Sperlinga
20.9.2023
Tempo di lettura: 3'
We Wealth ha selezionato 5 startup che si sono messe in evidenza nel mercato italiano del Venture Capital, dalle app di nuova generazione a nuovi marketplace, passando per lo spazio e l’intelligenza artificiale

In una nazione come l’Italia, dove i giovani sono sempre meno, è fondamentale sfruttare il loro potenziale, creando una nuova realtà imprenditoriale, con modelli di business replicabili e scalabili. Questo è l’obiettivo di Fin+Tech, l’acceleratore fintech e insurtech della rete Nazionale Acceleratori di CDP, ideato da CDP Venture Capital SGR insieme a Digital Magics, Startupbootcamp, Fintech District, Gruppo Credem e Nexi.

Si tratta di una risposta all’esigenza di integrazione tra ricerca, industria e mercato, ponendo al centro l’innovazione. Le 16 startup selezionate beneficeranno di un pacchetto di servizi e investimenti del valore di 300mila euro oltre al supporto concreto e costante, così da essere pronti per competere sul mercato e prepararsi ad un up-round.

Ma sono molte le startup che hanno già iniziato ad uscire dal guscio e, nonostante il caldo da record di agosto, hanno concluso deal molto importanti, vediamone alcuni.


  • LIFTT

Tra tra i Venture Capital più attivi in Italia ed Europa per numero di investimenti, LIFTT ha chiuso un round da 62 milioni di euro, anche grazie al sostegno di Azimut che ha conferito 38 milioni di euro. LIFTT è uno dei più sofisticati hub dell’innovazione presenti in Italia, con 2.800 progetti esaminati e un tasso di selettività dello 0,8%. Il suo portfolio comprende 41 startup e Pmi innovative.


  • Bending Spoons

Il primo sviluppatore europeo di app per dispositivi mobili con più di mezzo milioni di utenti, made in Milano, ha chiuso un mega-round di raccolta da 100 milioni di euro, grazie al supporto di Baillie Gifford, Cox Enterprises e NB Reinassance. Si tratta del primo finanziamento completamente in equity che la startup ha ricevuto dalla sua fondazione nel 2013 e che le permette di entrare nella nuova fase del suo sviluppo, quella della maturità.


  • 1000Farmacie

Il marketplace napoletano di farmacie online, ha completato la seconda tranche di finanziamento A Series, ottenendo un totale di 25 milioni di dollari. La piattaforma conta, al momento, 500mila clienti attivi e vendite annualizzate di oltre 50 milioni di dollari. L’obiettivo è quello di aprirsi al mercato delle prescrizioni, con un innovativo servizio di consegna a domicilio dedicato ai pazienti cronici.


  • Leaf Space

La società italiana per la raccolta dati di operatori satellitari, si è assicurata 20 milioni di euro di investimento, a cui si aggiunge la possibilità di un ulteriore finanziamento da 15 milioni di euro da parte della European Investment Bank. La startup comasca fornisce servizi di connettività e raccolta dati a circa 80 satelliti e a marzo ha raggiunto, per la prima volta, 10.000 passaggi satellitari effettuati con successo in un solo mese.


  • Anthropic

La startup che dal 2020 sta lavorando sul modello di intelligenza artificiale generativa “Claude”, ha un nuovo partner commerciale: SK Telecom (SKT), il più grande operatore di telefonia mobile della Corea del Sud. L’obiettivo è quello di sviluppare un modello linguistico personalizzato e di grandi dimensioni per soddisfare al meglio le esigenze di SKT. Quest’ultima ha investito 100 milioni di dollari nella startup



Tratto dal magazine di settembre

Cosa vorresti fare?