EVENTO « III° PRIVATE MARKET SUMMIT » Idee per capitali pazienti in un mondo che cambia EVENTO IN DIRETTA REGISTRATI

Cathie Wood lancia Ark Invest Europe: "Etf? più trasparenza" | WeWealth

Cathie Wood lancia Ark Invest Europe: "Etf? più trasparenza"

Alberto Battaglia
5.10.2023
Tempo di lettura: 5'
Cathie Wood ha raccontato il lancio della nuova società che porterà gli Etf attivi di Ark sul suolo europeo: "I nostri Etf sono intrinsecamente sostenibili"

“Con Ark abbiamo sempre detto che l'innovazione risolve problemi e i nostri fondi sono organicamente sostenibili”, ha dichiarato Wood, che ha espresso un giudizio positivo sulla regolamentazione con la quale l'Ue ha strutturato i fondi green.

Per la Wood uno dei trend più promettenti è rappresentato dalla crescita della guida autonoma e delle flotte di taxi senza guidatore

“Quando abbiamo lanciato Ark nel 2014, pochi negli Stati Uniti avevano sentito parlare di Etf a gestione attiva”; oggi questo modello è ormai affermato e la sfida di Ark è un'altra: sbarcare in Europa. In seguito all'acquisizione di Rize Etf, annunciata lo scorso settembre, gli investitori europei potranno accedere ai prodotti della società fondata da Cathie Wood, star degli investimenti che con il suo Ark Innovation Etf è diventata sinonimo di performance stellari trainate dal boom delle società tecnologiche. Il brand Rize sarà messo da parte in favore di “Ark Invest Europe”, che sarà una divisione della Ark Invest Ltd: la società porterà il marchio Ark nel Regno Unito e nell'Unione europea.



Al di qua dell'Atlantico l'interesse verso la Wood, da alcuni considerata una sorta di erede di Warren Buffett nonostante le radicali differenze di approccio, era già molto forte –  anche se i suoi fondi non erano acquistabili in Europa. In una conferenza stampa online organizzata il 5 ottobre, Cathie Wood si è detta entusiasta di poter portare Ark nel Vecchio Continente, dopo aver ricevuto a lungo richieste sulle tempistiche di arrivo dei suoi fondi in Europa. 


Per il momento, tempistiche precise non sono state ancora divulgate, ma il passo è ormai scritto. Non è ancora ancora stato deciso, inoltre, quali strategie d'investimento faranno il loro esordio in Europa, anche se è molto probabile che l'Etf di bandiera, l'Ark Innovation, non potrà mancare nell'offerta. 


La scelta di Rize Etf come punto di accesso per il mercato europeo avrebbe forti relazioni con l'offerta di fondi sostenibili, categorizzati come art. 9 Sfdr, che già rappresentano la maggior parte dei fondi Rize. “Con Ark abbiamo sempre detto che l'innovazione risolve problemi e i nostri fondi sono organicamente sostenibili”, ha dichiarato Wood, che ha espresso un giudizio positivo sulla regolamentazione con la quale l'Ue ha strutturato i fondi green.  


Nel Vecchio Continente, tuttavia, gli Etf stanno seguendo in ritardo la scia della crescita osservata negli Stati Uniti, “dove molti gestori stanno capitolando” convertendo “i fondi comuni in Etf”. La Wood, però, non teme il predominio dei fondi comuni tradizionali in Europa: “Crediamo che il mercato degli Etf europei presenti una forte opportunità di crescita mentre nuovi e più giovani investitori continuano ad avere accesso agli Etf tramite la crescita delle piattaforme digitali”, aveva dichiarato la Wood nel comunicato dello scorso 19 settembre, “così come aumenta la domanda per esposizioni innovative, che contribuisce ad incrementare la quota di mercato degli Etf attivi”. 


Secondo Refiniv-Lipper, a fine 2022 le masse gestire dagli Etf europei era pari a 1.242 miliardi di euro, a fronte di 10.657 miliardi di euro gestiti da fondi comuni a gestione attiva. La quota degli Etf, tuttavia sta crescendo progressivamente anche in Europa – mentre negli Stati Uniti il loro utilizzo è molto più frequente. Wood ha ribadito in conferenza stampa la sua preferenza per questa tipologia di fondi che offre una migliore trasparenza nei confronti degli investitori.  

LE OPPORTUNITÀ PER TE. Quali sono pro e contro di un portafoglio molto esposto ai titoli tech? Quali sono i fondi per poter sfruttare di più la potenziale crescita di questo settore? Gli advisor selezionati da We Wealth possono aiutarti a trovare le risposte che cerchi. TROVA IL TUO ADVISOR

Auto elettriche e intelligenza artificiale: le opportunità secondo Cathie Wood

Il confronto con la fondatrice di Ark è stato anche un'opportunità per mettere a fuoco la visione di Cathie Wood su due tendenze tecnologiche molto chiacchierate: le auto elettriche e l'intelligenza artificiale. “Pensiamo che le auto elettriche domineranno i trasporti e rappresenteranno il 75-80% delle vendite entro il 2028”, ha dichiarato Wood, da sempre sostenitrice del successo di Tesla, che rappresenta uno dei titoli principali dell'Ark Innovation Etf. “Anche la mobilità autonoma decollerà e che rappresenterà una delle maggiori opportunità di investimento”, ha aggiunto la fondatrice di Ark, prevedendo un giro d'affari multi-miliardario per le flotte di taxi automatici, “i trasporti saranno completamente trasformati”.


Sull'intelligenza artificiale, Wood ha sottolineato l'importanza nel rapido abbattimento dei costi per lo sviluppo di modelli di Ia generativa come ChatGpt: “Questa è una delle ragioni per le quali l'intelligenza artificiale sta cambiando tutto”. L'incremento di produttività che deriverà dall'utilizzo dell'Ia potrà essere utilizzata per incrementare i margini, per lasciarli inalterati abbassando i prezzi o per incrementare le retribuzioni dell'azienda: “Sarà un win-win-win”.

Responsabile per l'area macroeonomica e assicurativa. Giornalista professionista, è laureato in Linguaggi dei media e diplomato in Giornalismo all'Università Cattolica

Cosa vorresti fare?