Investire nel tech senza.. perdere la testa: 6 regole per farlo nel modo corretto

La Spina Marco
Marco La Spina
18.10.2021
Tempo di lettura: 3'
Autunno 2008: se Silvia avesse investito i suoi 200000 Euro in azioni del settore tecnologico anziché in un appartamentino da adibire a Bed & Breakfast o alloggio per studenti fuori sede, oggi si sarebbe potuta ritrovare un gruzzoletto 10 Milioni, euro più o euro meno.

L' azione Amazon costava 37$, oggi vale oltre 3400$. Nvidia 1,90$ oggi 225$. 

Nello stesso periodo il prezzo di Apple è salito di oltre 50 volte, diventando la prima azienda del mondo come capitalizzazione. Tesla nel 2008 neanche esisteva, ma dalla sua quotazione in borsa nel 2010 ad oggi, ha moltiplicato il suo prezzo di oltre 200 volte. 

Come si spiegano simili performance?

Anni fa investire in tecnologia significava fare un investimento di nicchia, legato all'informatica, all'elettronica, alle comunicazioni e poco altro.

Negli ultimi 15/20 anni, però, abbiamo assistito ad una vera e propria rivoluzione e la tecnologia ha pervaso tutti i settori: dalla medicina alle automobili, dall'edilizia all'intrattenimento, dall'energia alla finanza. Oggi, investire in un'azienda tecnologica non significa investire in un settore specifico, ma in tutte le attività economiche: la tecnologia ormai è dappertutto. 

Quindi tutto facile? Apparentemente potrebbe sembrare che basti acquistare un qualsiasi titolo del Nasdaq, per vedere i propri risparmi moltiplicarsi rapidamente.

In realtà questi titoli hanno già corso molto, scontando le previsioni di crescita future. Inoltre la pandemia e i lockdown hanno impresso un'ulteriore accelerazione a questo trend: se non possiamo vederci di persona risulta facile capire che diventa indispensabile ricorrere alla tecnologia per comunicare, studiare, divertirsi, lavorare.

Investire nelle aziende tecnologiche è, e probabilmente sarà, un buon investimento anche per i prossimi anni, ma andrà fatto in modo selettivo, affidandosi agli esperti e seguendo alcuni consigli.

INVESTIRE NEI TREND DEL FUTURO CON UN'OTTICA DI LUNGO PERIODO

Robotica, transizione green, IoT, intelligenza artificiale, big data, mobilità elettrica, guida autonoma, 5G, blockchain sono solo alcuni dei settori che saranno protagonisti del prossimo futuro. Investire in essi, in modo strutturale, con un'ottica di lungo periodo, porterà grandi vantaggi, mentre speculare con investimenti “mordi e fuggi” presenta tanti rischi e poche possibilità di guadagno.

SE NON CONOSCO UN'AZIENDA NON E' DETTO CHE NON SIA UN BUON INVESTIMENTO (E VICEVERSA)

Investire solo nei “nomi noti” dei big tecnologici non sempre è una buona idea. Il fatto che io conosca un'azienda non significa che vi debba investire. Allo stesso modo esistono tante aziende meno note che potranno affermarsi come le big del futuro.

UNA BUONA AZIENDA, NON SEMPRE E' UN BUON INVESTIMENTO

Il fatto che i bilanci di un'azienda siano buoni, non significa automaticamente che sia un buon investimento, perchè dipende sempre dal prezzo che stiamo pagando. Se il prezzo dell'azione è troppo alto, anche se l'azienda è buona, probabilmente non darà i ritorni economici sperati.

Probabilmente su quel titolo “ci sono arrivati già tutti” e cercare di salire tardivamente sul carro dei vincitori, non è quasi mai una buona idea.

Non trovi tutte le informazioni che ti servono? Consulta direttamente i nostri esperti gratuitamente.


DIVERSIFICA

Investire su pochi titoli è rischioso. La storia ci ha insegnato che anche dei big possono cadere in disgrazia e non risollevarsi più. Alcuni esempi: Kodak, Enron, Parmalat, Lehman Brothers, Nokia, Motorola, Blockbuster.

UTILIZZA UN METODO E PORTALO AVANTI

Alla base di un buon investimento c'è sempre un buon metodo che ci guida nei momenti di volatilità, per gestire le nostre emozioni (euforia o paura) che spesso ci portano a compiere scelte sbagliate.

Investire in base ai propri obiettivi, diversificare, entrare (e uscire) gradualmente dagli investimenti, acquistare nei momenti di ribasso, avere un orizzonte temporale di medio lungo periodo sono solo alcuni consigli di buon senso che permettono di investire con successo.

AFFIDATI AI PROFESSIONISTI

Il “fai da te” è inutile e rischioso: oltre 80% di chi fa trading perde denaro, nonostante le ottime performance dei mercati, di cui abbiamo già parlato. Cercare delle scorciatoie, il titolo vincente, la ricchezza immediata, porta spesso a risultati deludenti, per non dire, a vere e proprie catastrofi finanziarie.

Dobbiamo partire da una pianificazioni fatta col nostro consulente finanziario, che cercherà i migliori strumenti che ci permettano di raggiungere i nostri obiettivi, senza fretta e senza correre inutili rischi. Dietro ad ogni prodotto finanziario ci sono team di esperti, gestori, analisti, che studiano e lavorano per proteggere il nostro investimento dai rischi e far sì che abbia il miglior rendimento.

Inoltre, un buon consulente finanziario sarà quello che ci aiuterà a gestire le nostre emozioni per evitare di cadere nei classici errori di comprare sull'euforia del guadagno e vendere in preda al panico nei momenti di ribasso.

Spesso il fai da te ci porta a seguire “la moda del momento”, a comprare quello che è salito in passato, pagare molto i titoli sopravvalutati, trascurando le reali occasioni, i prezzi di saldo, gli astri nascenti.

Silvia nel 2008 ha fatto proprio questo, ha seguito l'istinto, la moda, il consiglio degli amici. Ha scelto l'investimento immobiliare perchè sembrava sicuro e negli ultimi anni aveva visto prezzi in continua crescita. In realtà in questi anni Silvia non solo ha perso denaro e serenità a causa del calo delle quotazioni immobiliari, tasse in salita, costi di manutenzione e di gestione, inquilini morosi, ecc., Silvia ha perso l'opportunità di investire nei settori della quarta rivoluzione industriale: affidandosi ad un professionista avrebbe fatto una scelta diversa, indirizzando i propri risparmi verso un investimento più liquido, trasparente, sicuro, diversificato, meno tassato e soprattutto molto più redditizio. 

I mercati sono saliti tanto, ma non possiamo certo dire che il trend della rivoluzione tecnologica sia al tramonto. Ci aspetta un futuro pieno di cambiamenti, innovazione, progresso e benessere. Investire nel settore della tecnologia ci potrà permettere ancora di avere ritorni importanti, a patto che lo si faccia con metodo, affiancati da un buon consulente finanziario, che ci aiuti a gestire le emozioni e a distinguere la moda del momento dal vero valore dell'investimento nel tempo.

Vorresti approfondire la tematica trattata contattando uno dei nostri esperti? E' gratuito, facile e veloce!

Opinione personale dell’autore
Il presente articolo costituisce e riflette un’opinione e una valutazione personale esclusiva del suo Autore; esso non sostituisce e non si può ritenere equiparabile in alcun modo a una consulenza professionale sul tema oggetto dell'articolo. WeWealth esercita sugli articoli presenti sul Sito un controllo esclusivamente formale; pertanto, WeWealth non garantisce in alcun modo la loro veridicità e/o accuratezza, e non potrà in alcun modo essere ritenuta responsabile delle opinioni e/o dei contenuti espressi negli articoli dagli Autori e/o delle conseguenze che potrebbero derivare dall’osservare le indicazioni ivi rappresentate.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti