LIVE đź”´ « III° PRIVATE MARKET SUMMIT » Idee per capitali pazienti in un mondo che cambia EVENTO LIVE đź”´ PARTECIPA

Il gatto è fuori dal sacco: con rendimenti del 16%, queste obbligazioni sono tra le migliori dell'anno | WeWealth

Il gatto è fuori dal sacco: con rendimenti del 16%, queste obbligazioni sono tra le migliori dell'anno

Flavio Ferrara
20.10.2023
Tempo di lettura: 3'
I mercati obbligazionari di tutto il mondo sono stati duramente colpiti dall’aumento dei tassi di interesse, ma uno strumento di debito sembra ancora tenere bene, offrendo rendimenti a due cifre. Sono i cosiddetti catastrophe bond (o “cat bond”): l’indice Swiss Re Global Cat Bond è cresciuto del 16% quest’anno, sovraperformando l’indice Bloomberg Global Aggregate (composto da obbligazioni societarie e governative investment grade) di quasi il 20%. I mercati obbligazionari di tutto il mondo sono stati duramente colpiti dall’aumento dei tassi di interesse, ma uno strumento di debito sembra ancora tenere bene, offrendo rendimenti a due cifre. Sono i cosiddetti catastrophe bond (o “cat bond”): l’indice Swiss Re Global Cat Bond è cresciuto del 16% quest’anno, sovraperformando l’indice Bloomberg Global Aggregate (composto da obbligazioni societarie e governative investment grade) di quasi il 20%.

Cosa sono i catastrophe bond? 


Questi strumenti di debito consentono alle compagnie assicurative di proteggersi in caso di gravi disastri, come uragani o terremoti, trasferendo parte o tutto il rischio agli investitori.

Essenzialmente consente loro di prendere in prestito denaro direttamente dagli investitori. 

Quando una compagnia assicurativa emette un cat bond, gli investitori consegnano denaro in cambio del pagamento di interessi (chiamati cedole, proprio come con qualsiasi obbligazione tradizionale).

PiĂą nello specifico, gli investitori ricevono una cedola variabile, ovvero una cedola che si muove in linea con il livello generale dei tassi di interesse nell’economia, piĂą un premio per l’assunzione del rischio di catastrofe. 

Ora, se si verifica un disastro specifico, definito con precisione in termini di gravità o impatto, che provoca perdite che superano un determinato importo, la compagnia assicurativa può utilizzare il denaro della cauzione per contribuire a pagare i sinistri.

In questo caso, gli investitori potrebbero perdere parte o tutto il denaro investito nel cat bond, ma manterranno comunque tutti i pagamenti degli interessi ricevuti fino al verificarsi della catastrofe.

Se il disastro specificato non si verifica durante la durata dell'obbligazione, la compagnia assicurativa restituisce il capitale (ossia, l'importo preso in prestito) agli investitori alla fine della durata.

In sostanza, gli investitori in cat bond scommettono che non si verificherĂ  un grave disastro naturale.

Se così fosse, rischierebbero di perdere parte o tutto il loro denaro, che verrebbe utilizzato per coprire il costo dei danni inflitti dal disastro.

In caso contrario, guadagnano un tasso di interesse generalmente piĂą elevato rispetto alla maggior parte degli altri tipi di obbligazioni. 

Alcune delle scommesse più grandi si concentrano sugli uragani (soprattutto in Florida) e sui terremoti, ma c’è una crescente domanda di cat bond che coprano incendi e inondazioni improvvise, i quali si stanno verificando più frequentemente a causa dei cambiamenti climatici.


Qual è il fascino di questi catastrophe bond? 


1. Migliorano la diversificazione del portafoglio

I cat bond offrono vantaggi di diversificazione poiché la loro performance generalmente non è correlata alle classi di attività tradizionali, come azioni o obbligazioni regolari.

Dopotutto, sono guidati da uragani, terremoti e simili, non da rally e crolli del mercato.

Quest’anno i cat bond hanno beneficiato di questa mancanza di correlazione di mercato, mettendoli sulla buona strada per la loro migliore performance annuale, anche se le azioni e i titoli di stato sono recentemente crollati.



I cat bond mostrano correlazioni molto basse con le classi di attivitĂ  tradizionali. Fonte: GAM.


E a causa di questa bassa correlazione con le classi di attività tradizionali, un’allocazione di cat bond potrebbe generalmente migliorare il profilo di rischio/rendimento di un tipico portafoglio di investimento.

Infatti, è stato dimostrato che l'aggiunta incrementale di allocazioni del 5% al ​​tradizionale portafoglio 60/40 (ovvero il 60% investito in azioni e il 40% in obbligazioni) riduce il rischio e aumenta il rendimento.


2. Offrono rendimenti interessanti adeguati al rischio

 Il rendimento principale dei cat bond deriva dai loro rendimenti elevati, che tendono ad essere maggiori di quelli riscontrati sui bond tradizionali per compensare il loro rischio specifico (vale a dire, il rischio di catastrofe).

Secondo il data provider Artemis, nel terzo trimestre del 2023, la cedola media di queste obbligazioni è stata dell’8,4% , mentre la perdita attesa era dell’1,2%.

Quest'ultima è una stima delle perdite potenziali sui cat bond dovute ad eventi catastrofali qualificanti. 

Rappresenta la perdita media annua prevista durante la vita delle obbligazioni, sulla base di dati storici e di modellizzazione di potenziali eventi futuri.

Sottraendo l'uno dall'altro si ottiene il 7,2% come rendimento netto dei cat bond, piĂą di due punti percentuali in piĂą rispetto a quello che si otterrebbe oggi con i titoli del Tesoro a dieci anni.


RICHIEDI LA TUA CONSULENZA GRATUITA A FLAVIO FERRARA



3. Possono proteggersi dai periodi di turbolenza del mercato e/o dall'aumento dei tassi di interesse

Con un cat bond, si viene pagato con una cedola variabile, ovvero una cedola che si muove in linea con il livello generale dei tassi di interesse nell’economia.

Pertanto, quando i tassi di interesse salgono, queste obbligazioni dovrebbero andare relativamente bene perché anche le cedole che pagano agli investitori aumenteranno.

Ciò li rende una buona potenziale copertura contro l’aumento dei tassi di interesse che, come abbiamo visto negli ultimi due anni, può portare a pesanti perdite sia sui mercati azionari che obbligazionari.


Quali sono i rischi? 


La piĂą grande preoccupazione per un investitore in cat bond è il rischio di eventi. 

Ossia, se l'evento catastrofico specificato si verifica e soddisfa i criteri predefiniti nei termini dell'obbligazione, potrebbe perdere parte o tutto il denaro che si è investito in esso.

E questo rischio non è qualcosa da disprezzare al giorno d’oggi, con il cambiamento climatico che porta a catastrofi meteorologiche più frequenti e alle relative perdite assicurative.

Nella prima metĂ  del 2023, ad esempio, le perdite assicurate hanno raggiunto il secondo picco piĂą alto dal 2011, superando i 50 miliardi di dollari. Inoltre, bisogna anche essere consapevole di altri due grandi rischi.

Il primo è il rischio di liquidità: il mercato dei cat bond è meno liquido rispetto ai mercati mobiliari più tradizionali, il che potrebbe rendere più difficile la vendita delle proprie posizioni.

Il secondo è il rischio di controparte: esiste il rischio che la controparte (la compagnia di assicurazione o di riassicurazione) possa non adempiere ai propri obblighi, soprattutto a seguito di un grave evento catastrofico che comporta ingenti perdite assicurate.

Ma puoi ridurre parte del rischio, proprio come faresti con altre classi di attività, con un’adeguata diversificazione, ovvero investendo in più cat bond, che comprendono diverse categorie di catastrofi, regioni ed emittenti.


Come si investe nei catastrophe bond? 


Il modo più semplice per un investitore al dettaglio di ottenere esposizione a questi asset è attraverso i fondi di investimento.

Sebbene al momento non esistano ETF o fondi indicizzati che replicano l’indice Swiss Re Global Cat Bond, diversi fondi comuni di investimento specializzati si concentrano esclusivamente sui cat bond.

Inoltre, investendo in questi fondi, è possibile ottenere una diversificazione tra vari cat bond senza la necessità di accedere al mercato istituzionale o gestire singole posizioni obbligazionarie.

Secondo Morningstar, Schroders e GAM Investments gestiscono i piĂą grandi fondi di cat bond. Sul mercato sono attivi anche Credit Suisse, Amundi Asset Management e AXA Investment Managers.

Opinione personale dell’autore
Il presente articolo costituisce e riflette un’opinione e una valutazione personale esclusiva del suo Autore; esso non sostituisce e non si può ritenere equiparabile in alcun modo a una consulenza professionale sul tema oggetto dell'articolo.
WeWealth esercita sugli articoli presenti sul Sito un controllo esclusivamente formale; pertanto, WeWealth non garantisce in alcun modo la loro veridicità e/o accuratezza, e non potrà in alcun modo essere ritenuta responsabile delle opinioni e/o dei contenuti espressi negli articoli dagli Autori e/o delle conseguenze che potrebbero derivare dall’osservare le indicazioni ivi rappresentate.

Cosa vorresti fare?