EVENTO « III° PRIVATE MARKET SUMMIT » Idee per capitali pazienti in un mondo che cambia EVENTO IN DIRETTA REGISTRATI

Azioni mercati emergenti: 2 fattori sosterranno la ripresa | WeWealth

Azioni mercati emergenti: 2 fattori sosterranno la ripresa

Valeria Panigada
20.3.2023
Tempo di lettura: 3'
Attenzione alle azioni dei mercati emergenti, pronte a una ripartenza che potrebbe essere duratura, dopo circa un decennio di debolezza. Gli esperti di Vontobel Asset Management vedono infatti due fattori a favore di questa parte di mondo

I mercati emergenti si stanno preparando a una ripartenza, che potrebbe essere duratura, dopo un decennio circa di debolezza. Il momento quindi potrebbe essere cruciale per approfittare di valutazioni azionarie ancora a sconto così da poter beneficiare di tutto lo slancio rialzista possibile. Alcuni movimenti si stanno già osservando secondo gli esperti di Vontobel Asset Management, che suggeriscono di tenere conto anche di alcuni fattori strutturali.


I primi segnali che qualcosa sta cambiando

Gli esperti della casa di gestione svizzera hanno colto alcuni movimenti anomali e nuovi negli ultimi mesi. Dall’inizio del 2023 i fondi comuni di investimento attivo sui mercati emergenti globali hanno registrato afflussi netti, dopo 39 settimane di deflussi. Non solo. L’indice MSCI Emerging Markets ha sovraperformato l’indice MSCI World del +12,5% (in dollari) nel periodo a cavallo tra il 2022 e il 2023, per la precisione tra il 31 ottobre 2022 e il 31 gennaio 2023. Complici l’indebolimento del dollaro in quel momento e le aspettative sulla ripresa dell’economia cinese, in seguito all’abolizione delle restrizioni legate alla politica di tolleranza zero nei confronti del Covid.

La domanda però è se si tratta di una tendenza destinata a durare. Tutto dipende, secondo Vontobel AM, da una maggiore crescita degli utili che, a sua volta, può comportare ulteriori espansioni dei multipli.

LE OPPORTUNITÀ PER TE. Su quali mercati emergenti è meglio posizionarsi? Attraverso quali strumenti prendere posizione sugli emergenti? Gli esperti selezionati da We Wealth possono aiutarti a trovare le risposte che cerchi. RICHIEDI LA TUA CONSULENZA GRATUITA

I due fattori strutturali da tenere in considerazione

Per capire quindi se la ripresa dell’azionario dei mercati emergenti ci sarà e sarà duratura occorre valutare se si assisterà a una crescita degli utili delle società. E anche in questo caso Vontobel AM vede degli aspetti favorevoli. In particolare due: 

 - La crescita potenziale del PIL a lungo termine dei mercati emergenti dovrebbe tornare ad aumentare rispetto ai paesi sviluppati. “Fattori quali la crescita demografica (ad eccezione della Cina), l’aumento della produttività e la crescita degli investimenti di capitale dovrebbero contribuire a questa normalizzazione”. 


- Nei mercati emergenti dell’Asia settentrionale (Cina, Corea e Taiwan), è presente un numero significativo e crescente di società altamente specializzate e con posizioni di mercato dominanti, come i produttori di semiconduttori o di batterie. “Grazie agli elevati investimenti in ricerca e sviluppo, queste aziende leader a livello mondiale dovrebbero essere in grado di rafforzare ulteriormente la loro posizione di mercato”.


Di conseguenza, questi settori altamente redditizi e a forte crescita assumerebbero un’importanza sempre maggiore, incrementando così potenzialmente la crescita degli utili delle società dei mercati emergenti rispetto a quella delle società dei mercati sviluppati.


In conclusione, cosa devono aspettarsi gli investitori?

La risposta non è semplice, visto che nessuno ha la sfera di cristallo, ma quello che gli esperti di Vontobel AM vedono è un punto di partenza interessante, grazie a uno sconto significativo delle valutazioni delle azioni dei mercati emergenti (maggiore del 40%) rispetto a quelle dei mercati sviluppati. Sarà sufficiente per fare in modo che i titoli dei mercati emergenti guadagnino l’attenzione degli investitori? “Ce lo auguriamo, perché è giunto il momento di guardare a un nuovo decennio in cui le azioni dei mercati emergenti costituiranno una parte importante dell’asset allocation degli investitori”.

Cosa vorresti fare?