EVENTO « III° PRIVATE MARKET SUMMIT » Idee per capitali pazienti in un mondo che cambia EVENTO IN DIRETTA REGISTRATI

Trasferire il patrimonio all’estero: I vantaggi delle polizze unit linked | WeWealth

Trasferire il patrimonio all’estero: I vantaggi delle polizze unit linked

Antonio Murtas
21.11.2022
Tempo di lettura: 3'
Sono sempre più gli individui HNW che emigrano nel corso della propria vita e il wealth management è chiamato ad agevolare il trasferimento del loro patrimonio. Vediamo come con gli esperti di Octium Group

Entro la fine del 2022, oltre 88 mila persone di elevato standing patrimoniale (High Net Worth Individuals) migreranno in un altro paese; il prossimo anno potrebbero essere 125 mila, stabilendo un nuovo record. A fotografare il peregrinare degli individui HNW - il cui patrimonio è superiore a un milione di dollari - è il Global Citizens Report di Henley & Partners, dal quale si evince come quello della mobilità dei milionari sia un trend destinato a crescere nel prossimo futuro. “Una maggiore disponibilità economica non rende tuttavia meno complicato il trasferimento, che richiede un’attenta consulenza legale, fiscale e patrimoniale, volta ad analizzare le modalità e le conseguenze di un cambiamento di residenza”, spiega Fabrizio Palumbo, Group Country Head Italy di Octium Group.

Il cambiamento è la nuova normalità

L’evolversi della società ha fatto sì che le esigenze degli individui HNW e delle loro famiglie siano divenute sempre più complesse, in quanto le ragioni che sottendono alla delocalizzazione possono essere numerose e spesso molto eterogenee. Le persone con elevato standing patrimoniale potrebbero infatti volersi trasferire in un paese con una giurisdizione fiscale più favorevole o che presenti un contesto economico-finanziario più stabile rispetto a quello di provenienza. In altri casi, il trasferimento fa invece parte di un processo di pianificazione successoria che mira a sfruttare un quadro normativo e fiscale più accomodante per gli eredi e per la conservazione del patrimonio. In altri casi ancora, il cambio di residenza potrebbe essere dovuto alla voglia di godersi la pensione in un paese con miglior clima e qualità della vita. “Quale che sia la causa del trasferimento - commenta Fabrizio Palumbo - la necessità di una consulenza qualificata è aumentata in modo significativo, in quanto la disparità fra le diverse giurisdizioni in termini di ordinamento giuridico e fiscale rappresentano spesso un ostacolo arduo da superare per gli individui HNW e i loro familiari”.


Paese che vai, leggi che trovi

Per rispondere al bisogno di tutela del patrimonio dei suoi clienti, il wealth management mette a disposizione diversi strumenti volti a facilitare il trasferimento di ricchezza da un paese all’altro, quali ad esempio i trust, le fondazioni e le soluzioni di private insurance. Tuttavia, anche tra ordinamenti giuridici simili - come nel caso dei paesi membri dell’Unione Europea - per queste soluzioni possono sussistere delle differenze significative, sia sotto il profilo giuridico che sotto quello fiscale. “Se non tenute in considerazione - aggiunge Fabrizio Palumbo - queste difformità possono produrre effetti negativi per il patrimonio delle famiglie HNW che si stanno trasferendo in un altro paese. Per questo diviene fondamentale scegliere strumenti in grado di evitare qualsiasi expatriate tax, un’imposta adottata da molti stati nei confronti dei contribuenti HNW che trasferiscono la loro residenza fiscale in un altro stato”.


Parola d’ordine: portabilità

“Fra i diversi strumenti a disposizione - prosegue Fabrizio Palumbo - le polizze vita unit linked rappresentano una valida soluzione per coloro che intendono trasferirsi all’estero e portare con sé il proprio patrimonio in maniera agile e senza incorrere in costi imprevisti”. Le polizze vita e gli asset finanziari in essa custoditi sono infatti portabili: ciò significa che le caratteristiche del prodotto possono essere mantenute quando ci si trasferisce, senza dover estinguere la polizza. Il capitale assicurato in polizza può quindi seguire il suo proprietario senza incorrere in una expatriate tax, generalmente non applicata sui capitali investiti nelle assicurazioni sulla vita. “Indipendentemente dal fatto che un cambiamento di residenza sia previsto o sia semplicemente preso in considerazione, una polizza vita unit linked può agevolmente adattarsi alle esigenze di mobilità futura dei clienti, seguendo l'assicurato nei suoi trasferimenti e apportando eventuali adeguamenti in termini di struttura contrattuale e attività sottostanti con facilità, qualora ciò dovesse rendersi necessario”

Cosa vorresti fare?