EVENTO « III° PRIVATE MARKET SUMMIT » Idee per capitali pazienti in un mondo che cambia EVENTO IN DIRETTA REGISTRATI

Tassi alti e a lungo: come investire? | WeWealth

Tassi alti e a lungo: come investire?

Valeria Panigada
29.11.2023
Tempo di lettura: 3'
Con le principali banche centrali che sembrano decise a mantenere i tassi su livelli elevati e per un periodo di tempo lungo, come investire? Alla domanda risponde Goldman Sachs Asset Management analizzando l’impatto di questo scenario su azionario e obbligazionario

Higher for longer”, ovvero più alti più a lungo. È l’espressione che circola nei corridoi della finanza per descrivere lo scenario attuale e futuro (almeno fino a buona parte del 2024) in cui i tassi d'interesse, dopo i ripetuti rialzi da parte delle banche centrali, si trovano sui livelli massimi e lì ci staranno prima di scendere più avanti e più lentamente del previsto. Uno scenario che avrà delle ricadute importanti sui vari asset di portafoglio e quindi sulle scelte di investimento. “A nostro avviso, gli investitori devono ora prepararsi a percorrere una strada che porterà nuovi rischi ma anche un’ampia gamma di opportunità”, sostiene Goldman Sachs Asset Management, che analizza il contesto per capire come comportarsi in questo periodo.


L’azionario

Ci aspettiamo che il mercato azionario diventi più idiosincratico e selettivo negli anni a venire. L’onere di tassi d’interesse più elevati e di un maggior costo del capitale suggerisce che le opportunità di generazione di alpha potrebbero non solo diventare più globali, ma anche più bottom-up e determinate dalla redditività” afferma John Tousley, Global Head of Market Strategy di Goldman Sachs Asset Management, che guardando al passato sottolinea come questa fase sia nuova e diversa. Gli investitori devono infatti fare i conti con un nuovo regime caratterizzato da valutazioni azionarie elevate e da tassi d'interesse su massimi livelli che insieme contribuiscono a rendere il costo del capitale il più alto registrato da circa un decennio a questa parte.




Che fare? Per capire come posizionarsi sull’azionario, è importante riconoscere le diverse implicazioni. Innanzitutto, sarà “improbabile che i rendimenti azionari tornino a raggiungere il livello del superciclo precedente”. Tuttavia, se fino a poco tempo fa vigeva il paradigma TINA (There Is No Alternative, ovvero non c’è nessuna alternativa all’azionario), ora si è passati al paradigma TARA (There Are Reasonable Alternatives, cioè ci sono alternative ragionevoli). In altre parole, basta guardarsi attorno per cogliere nuove opportunità. Non solo sull’azionario.


In secondo luogo, è possibile che questo scenario di tassi alti a lungo “riorienti le preferenze del mercato dalla crescita dei ricavi alla profittabilità”. Così come è probabile che renda meno estremi (e quindi meno fondamentali) i differenziali di performance tra settori, dimensioni aziendali e regioni, anche grazie a nuove aree di innovazione, come l’intelligenza artificiale o gli investimenti verdi.


LE OPPORTUNITÀ PER TE. Con tassi ancora alti, meglio puntare sull'azionario o sull'obbligazionario? Come mantenere un portafoglio diversificato anche in momenti di incertezza? Gli advisor selezionati da We Wealth possono aiutarti a trovare le risposte che cerchi. TROVA IL TUO ADVISOR


L’obbligazionario

“A nostro avviso, gli investitori possono nuovamente partecipare ai potenziali vantaggi strategici del comparto obbligazionario con l’obiettivo di generare un cash flow futuro prevedibile, attuando una copertura funzionale alla volatilità delle azioni e migliorando l’asimmetria dei rendimenti”. Se, quindi, l’obbligazionario potrebbe rappresentare un’opportunità in questo scenario, bisogna fare comunque alcune considerazioni importanti. Riguardo ai titoli di Stato, Goldman Sachs Asset Management invita infatti a riflettere sulla duration: con il tasso dei buoni del Tesoro Usa a sei mesi arrivato al 5,55% e il rendimento del titoli a 10 anni al 4,62%, la tentazione di mantenere una duration breve può essere notevole, ma storicamente la pausa della Fed al rialzo dei tassi è stata un segnale affidabile che suggerisce una prossima normalizzazione della struttura a termine dei tassi, “riflettendo alla fine la pendenza positiva generata dai premi a termine”.


In conclusione, quindi, “riteniamo che i prezzi delle obbligazioni oggi siano teoricamente meno penalizzati dall’aumento dei tassi e, cosa più importante, che siano teoricamente più premiati in caso di diminuzione, un’ipotesi più probabile oggi rispetto agli ultimi anni”.


Per approfondire il tema, visitare il sito di Goldman Sachs Asset Management


DISCLAIMER

IL PRESENTE DOCUMENTO NON COSTITUISCE UN’OFFERTA NÉ UNA SOLLECITAZIONE ALL’INVESTIMENTO NELLE GIURISDIZIONI IN CUI TALE OFFERTA O SOLLECITAZIONE SIA ILLEGALE O NON AUTORIZZATA, O IN RELAZIONE ALLE PERSONE CUI SIA ILLEGALE O NON AUTORIZZATO RIVOLGERE UNA TALE OFFERTA O SOLLECITAZIONE

Si raccomanda ai potenziali investitori di informarsi in merito ai requisiti di legge e alle normative fiscali e di controllo valutario eventualmente applicabili nei rispettivi paesi di cittadinanza, residenza o domicilio

Le presenti informazioni esaminano l’attività generale del mercato, i trend dell’industria o del settore, o le altre condizioni economiche, di mercato o politiche in senso lato, e non devono essere interpretate come una ricerca o una consulenza sugli investimenti. Il presente materiale è stato preparato da GSAM e non costituisce una ricerca finanziaria né un prodotto di Goldman Sachs Global Investment Research (GIR). Non è stato preparato in conformità alle disposizioni di legge volte a promuovere l’indipendenza dell’analisi finanziaria e non è soggetto ad un divieto di negoziazione a seguito della distribuzione della ricerca finanziaria. I pareri e le opinioni espressi possono differire da quelli di Goldman Sachs Global Investment Research o di altre sezioni o divisioni di Goldman Sachs e delle relative società collegate. Gli investitori sono invitati a rivolgersi ai propri consulenti finanziari prima di acquistare o vendere qualsiasi titolo. Queste informazioni potrebbero non essere aggiornate e GSAM non ha alcun obbligo di fornire aggiornamenti o modifiche.

I pareri e le opinioni espressi hanno fini puramente informativi e non costituiscono una raccomandazione da parte di Goldman Sachs Asset Management di acquistare, vendere o detenere titoli. Tali pareri e opinioni sono aggiornati alla data di questa presentazione, possono essere soggetti a modifiche e non devono essere interpretati come una consulenza in materia di investimenti.

La performance passata non garantisce risultati futuri, che possono variare. Il valore degli investimenti e i proventi che ne derivano oscilleranno e possono tanto diminuire quanto aumentare. Si può verificare una perdita del capitale.

Non vi è alcuna garanzia che gli obiettivi verranno raggiunti. Le previsioni economiche e di mercato qui presentate rispecchiano una serie di ipotesi e di giudizi alla data di questa presentazione e sono soggette a modifica senza preavviso. Le presenti previsioni non tengono conto degli specifici obiettivi di investimento, delle restrizioni, della situazione finanziaria e fiscale o di altre esigenze di singoli clienti. I dati effettivi varieranno e non possono essere qui rispecchiati. Queste previsioni sono soggette ad elevati livelli di incertezza che potrebbero influire sulla performance effettiva. Di conseguenza, tali previsioni devono essere intese come puramente rappresentative di una vasta gamma di possibili sviluppi. Queste previsioni sono stimate, si basano su ipotesi, sono soggette a revisioni significative e possono cambiare sensibilmente al variare delle condizioni economiche e di mercato. Goldman Sachs non ha alcun obbligo di fornire aggiornamenti o modifiche delle presenti previsioni. I case study e gli esempi sono indicati ai soli fini illustrativi.

La presente comunicazione di marketing è diffusa da Goldman Sachs Asset Management B.V., anche attraverso le sue filiali (“GSAM BV”). GSAM BV è autorizzata e regolamentata dall'Autorità olandese per i mercati finanziari (Autoriteit Financiële Markten, Vijzelgracht 50, 1017 HS Amsterdam, Paesi Bassi) come gestore di fondi di investimento alternativi ("AIFM") e come gestore di organismi di investimento collettivo in valori mobiliari (“OICVM”). In base alla sua licenza di GEFIA, il Gestore è autorizzato a fornire i servizi di investimento di (i) ricezione e trasmissione di ordini in strumenti finanziari; (ii) gestione del portafoglio; e (iii) consulenza in materia di investimenti.

In base alla sua licenza di gestore di OICVM, il Gestore è autorizzato a fornire i servizi di investimento di (i) gestione del portafoglio; e (ii) consulenza in materia di investimenti. Le informazioni sui diritti degli investitori e sui meccanismi di ricorso collettivo sono disponibili su www.gsam.com/responsible-investing (sezione Politiche e governance). Il capitale è a rischio. Eventuali reclami derivanti da o in connessione con i termini e le condizioni della presente esclusione della responsabilità sono regolati dalla legge olandese.

Riservatezza

Nessuna parte di questo materiale può, senza il previo consenso scritto di GSAM, essere (i) riprodotta, fotocopiata o duplicata, in qualsiasi forma, con qualsiasi mezzo, o (ii) distribuita a qualsiasi persona che non sia un dipendente, un funzionario, un amministratore o un agente autorizzato del destinatario.

© 2023 Goldman Sachs. Tutti i diritti riservati. 346552-OTU-1922965

Cosa vorresti fare?