Crurated, la wine tech che permette di acquistare vini top

Fabrizio Guidoni
23.6.2022
Tempo di lettura: '
È il primo mercato del vino al mondo che permette di comprare i migliori vini delle cantine di Borgogna, Bordeaux, Champagne, Toscana e Piemonte senza eccessivi ricarichi a prezzi convenienti per il produttore e attraenti per il compratore. Con tanti altri benefici per tutti…

Essere il primo mercato del vino che collega i migliori produttori direttamente con i migliori collezionisti e intenditori creando un valore significativo sia per i produttori che per i clienti. Questa è l’anima di Crurated, la Wine Tech company lanciata nel Regno Unito nella primavera 2021 e che sempre più sta occupando un ruolo chiave nel business della distribuzione di Fine Wine, dal valore stimato in oltre 5 miliardi di euro. A dimostrarlo sono i numeri dei risultati aziendali fin qui raggiunti. Dati che possono far guardare con grande ottimismo al futuro anche ai produttori e ai compratori presenti sulla sua piattaforma.


Sotto la guida del fondatore Alfonso De Gaetano, italiano, residente a Dubai, director del business dei publisher per i mercati emergenti di Google e collezionista di grandi vini francesi e italiani, Crurated dopo circa un anno dalla sua fondazione ha ben 600 affiliati, con già 5,8 milioni di euro in bottiglie acquistate. E i benefici sono già molto rilevati per tutti gli attori presenti nel suo marketplace. I ricavi medi per i produttori di vino presenti sulla piattaforma sono stati superiori del 60% rispetto ai canali di distribuzione tradizionali, con benefici evidenti e importanti anche per i clienti. Per loro, infatti, il costo medio delle bottiglie per i clienti è risultato del 20% inferiore rispetto ai prezzi del mercato secondario


Il segreto del successo di Crurated è l’aver vinto una sfida può apparire a prima vista semplice ma che è in realtà una vittoria unica al mondo: aver superato tutte le difficoltà per gli appassionati di vino di pregio e collezionisti che incontrano nell’acquistare grandi vini attraverso i canali tradizionali. In sostanza la Wine Tech lanciata da De Gaetano permette in maniera facile alla sua community di acquistare i migliori vini delle cantine di Borgogna, Bordeaux, Champagne, Toscana e Piemonte senza eccessivi ricarichi, il tutto a prezzi convenienti per il produttore e attraenti per il compratore. Non solo. Si mette anche a disposizione per conservarli durante il loro periodo di maturazione in ambienti che consentano perfette condizioni di sicurezza, temperatura e umidità. Infine, ma non meno importante, è in grado di offrire al compratore non solo la garanzia dell’autenticità della bottiglia, contrastando il fenomeno dei falsi, ma anche la tracciabilità del percorso della stessa, grazie a soluzioni basati sulla blockchain


Un risultato straordinario possibile soprattutto grazie a un elemento fondamentale: i rapporti personali creati da Alfonso De Gaetano negli anni coi produttori e la sua conoscenza di grandi vini. In prima persona ha infatti concluso una serie di accordi con numero sempre più grande di produttori top a partire da alcuni dei nomi più esclusivi della Francia per l’acquisto dei vini direttamente dalle loro cantine, in modo da consentire alla community di Crurated l’accesso a questi vini a prezzi inferiori a quelli di mercato. Va di certo anche sottolineato che l’uso del marketplace di Crurated risulta molto semplice e immediato. Le bottiglie acquistate in prima battuta dalla società vengono proposte agli affiliati che possono acquistarle in asta a partire da un prezzo base. Il meccanismo preveder un’offerta in busta chiusa, senza quindi rilanci, in cui ci si aggiudica i vini in base al maggiore prezzo offerto. Il tutto tenendo conto che le bottiglie vengono messe a disposizione degli affiliati in relazione alle diverse modalità di membership.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti