EVENTO « III° PRIVATE MARKET SUMMIT » Idee per capitali pazienti in un mondo che cambia EVENTO IN DIRETTA REGISTRATI

Life Banker, la rete BNL-BNP Paribas a caccia di nuovi talenti | WeWealth

Life Banker, la rete BNL-BNP Paribas a caccia di nuovi talenti

Maria Ferrari
23.11.2022
Tempo di lettura: 3'
La rete dei consulenti finanziari di BNL BNP Paribas investe sul futuro e lancia una campagna di recruiting rivolta a futuri “Life Banker” professionisti, ma anche con un’attenzione rivolta ai giovani da far crescere in questa professione. Tra gli obiettivi anche raggiungere quota 1.000 professionisti nel settore della consulenza patrimoniale nei prossimi anni. Per scoprire il mondo della consulenza BNL BNP Paribas Life Banker una campagna stampa con “QR Code” e un collegamento all’account Linkedin del responsabile commerciale e sviluppo rete. E una campagna digitale

Settecento Life Banker, 70 inseriti solo quest’anno, e masse gestite per 12,5 miliardi di cui 2,5 miliardi di impieghi. Sono i numeri della Rete BNL- BNP Paribas Life Banker, che, nonostante l’incertezza di questo momento di mercato, è in piena fase d’espansione con l’obiettivo di raggiungere quota 1.000 Life Banker nei prossimi anni. Per questo il network ha deciso di puntare sul recruiting attraverso una nuova campagna di comunicazione che guarda avanti: “C’è un futuro che ti aspetta. Con noi”. Un messaggio forte, scelto per parlare alle donne e agli uomini che vogliono condividere e sperimentare il modello di servizio di questa rete di consulenza che si definisce “patrimoniale”. Si tratta, infatti, di un approccio diverso da quello tradizionale, nel quale i Life Banker operano in modo integrato e sinergico con BNL e con le società specializzate del Gruppo BNP Paribas, mettendo a disposizione dei consulenti e dei loro clienti una piattaforma di prodotti nel campo del risparmio e degli investimenti, fino ai finanziamenti e a soluzioni di mobilità sostenibile, di leasing, immobiliare e servizi specialistici per il mondo imprenditoriale. Da qui l’aggettivo “patrimoniale”, a segnalare la ricchezza di questo modello di Rete rispetto a quello della consulenza finanziaria tradizionale, rappresentando il punto di riferimento ideale per rispondere a una gamma molto ampia di bisogni del cliente, ovvero tutto ciò che riguarda la tutela, la gestione e lo sviluppo del patrimonio finanziario e non, quello personale e quello aziendale.


Un approccio olistico

Un approccio che il responsabile di BNL-BNP Paribas Life Banker Ferdinando Rebecchi racchiude nella parola “olistico”. "È questa una peculiarità che ci contraddistingue nel mercato - sottolinea Rebecchi - e rappresenta per i nostri banker, per i professionisti che in futuro sceglieranno la nostra Rete e per i clienti finali un plus di grande importanza, perché consente un approccio olistico nella gestione del patrimonio. Mettiamo a disposizione una vera e propria piattaforma di soluzioni: prodotti di risparmio e di investimento ma anche soluzioni di finanziamento, bancassurance, servizi nel campo professionale e aziendale con team dedicati di esperti BNL e BNP Paribas. Per questo, noi parliamo di consulenza patrimoniale”.


Il profilo dei nuovi professionisti

Come detto la Rete punta a raggiungere quota 1.000 Life Banker attraverso un’attività di recruiting rivolta a quei professionisti, senior e junior, che sappiano interpretare al meglio il modello di consulenza patrimoniale che si sviluppa nella Banca e con la Banca. “È una professione che negli anni è andata crescendo, testimoniando capacità e competenze dei consulenti di essere al fianco del cliente”, continua Rebecchi. La campagna è infatti rivolta sia a figure affermate nel settore, sia ai giovani. “L’apertura ai giovani ci caratterizza fin dal lancio della nostra Rete: oggi oltre l’8% sul totale dei Life Banker ha meno di 30 anni e si tratta di figure junior, con alto potenziale, che formiamo, sosteniamo economicamente e avviamo alla professione affiancandoli all’inizio a nostri professionisti”.


La centralità e il futuro dei Life Banker

Guerra, inflazione e recessione stanno creando grande incertezza tra i risparmiatori, ma è pur vero che la consulenza patrimoniale rappresenta un comparto strategico del Paese e gestisce oltre un terzo della ricchezza degli italiani e il 50% dei loro investimenti finanziari. “In questo settore - tranquillizza Rebecchi - viene sempre premiata la professionalità, la dedizione, la trasparenza. Ciò vale ancor di più con mercati altalenanti e in un contesto economico-finanziario complesso come nei tempi che viviamo. Opero in questo campo da tempo e posso testimoniare che il futuro di tale mestiere lo si costruisce nel presente, nel lavoro quotidiano con clienti, accompagnandoli in ogni passaggio della vita personale e professionale”.




Come ci si candida a diventare Life Banker

Nel visual della campagna di comunicazione spicca un “Qr Code” che rappresenta, nell’idea dei creativi, una sorta di “porta digitale”, attraverso la quale si accede al sito lifebanker.bnl.it e allo spazio della consulenza. Un modo per aprire virtualmente il mondo della Banca a chi fosse interessato a candidarsi, con un rimando all’account Linkedin del Responsabile Commerciale e Sviluppo della Rete, in chiave di relazione personalizzata. Ma anche un invito a scoprire l’impegno e il know how di BNL-BNP Paribas nella gestione dei risparmi e degli investimenti, con particolare attenzione a soluzioni ESG.

Cosa vorresti fare?