Economia circolare: focus sull'infrastruttura per lo smaltimento della plastica

Gloria Grigolon
Gloria Grigolon
20.4.2021
Tempo di lettura: 3'
La plastica non passerà mai di moda. A cambiare sarà però l’attenzione alla creazione delle giuste infrastrutture per la raccolta, lo smaltimento e il riutilizzo. Con Luca Giorgi, Head of iShares and Wealth di BlackRock Italia, parliamo di economia circolare
Torna a crescere l'utilizzo di plastica, e la ragione chiave risiede nella pandemia. Al boom di mascherine, guanti e dispositivi monouso a tutela della persona, si affiancano la crescita dei servizi di spesa online, i pasti d'asporto e le consegne a domicilio, attività che hanno spinto al rialzo sia il packaging, che l'impiego di plastica. A sottolinearlo è lo studio pubblicato lo scorso settembre dalla rivista scientifica Science, dal titolo Accumulation of plastic waste during Covid19, che analizza le ragioni del ritorno in auge della plastica nella crisi da coronavirus. La previsione? Una crescita del mercato degli imballaggi dai $909 miliardi del 2019 agli oltre mille miliardi del 2021 stima la rivista, sospinta - tra le altre cose - dal calo dei prezzi del petrolio registrato ad inizio 2020 (con il greggio texano West Texas Intermediate ritornato solo poche settimane fa ai livelli pre pandemia) che ha reso la produzione di plastica nuova da combustibili fossili inquinanti meno dispendiosa rispetto all'utilizzo di plastica riciclata.
Non è tutto. Secondo le stime dell'Organizzazione mondiale della sanità, durante la pandemia si è toccato un fabbisogno medio di 129 miliardi di mascherine e 65 miliardi di guanti al mese, cui si aggiungono altri rifiuti sanitari come camici usa e getta e flaconi di disinfettanti in gel. Un trend che mette sotto pressione la filiera dei rifiuti, come riporta la Unctad (United Nations conference on trade and development), secondo la quale tre quarti delle materie plastiche prodotte in corso di pandemia rischiano di essere smaltite in discariche o, peggio, disperse nell'ambiente.

Plastica, un rischio per l'economia circolare?


Un futuro dai toni poco rassicuranti per l'economia circolare? Secondo quanto emerge dal Circular Economy Fund Progressive Report di BlackRock, a fare la differenza sarà il comportamento delle persone, delle istituzioni e delle aziende.
Il piano d'azione europeo per l'economia circolare è uno dei principali impegni del Green Deal, l'insieme delle iniziative politiche proposte dalla Commissione europea con l'obiettivo di raggiungere la neutralità climatica entro il 2050. A muoversi sono i singoli Paesi: l'Italia prevede la reintroduzione della tassa sulla plastica a luglio 2021 (slittata rispetto al gennaio 2021), mentre i Paesi Bassi hanno anticipato al 2020 il lancio di un sistema di deposito per le bottiglie di plastica (dietro un minimo compenso). Ancora, nel Regno Unito il governo ha inasprito le restrizioni sui sacchetti di plastica, raddoppiando il costo da 5 sterline britanniche (Gbp) a 10Gbp a partire da aprile.
Un segnale rassicurante, secondo Luca Giorgi, Head of iShares and Wealth di BlackRock Italia, arriva anche dalle aziende: alcuni colossi mondiali nel campo della cosmesi, dell'elettronica e dell'alimentare hanno confermato o addirittura alzato i loro obiettivi sostenibili nel bel mezzo di un 2020 impegnativo, a riprova dell'interesse nei confronti del tema.

Nessuna guerra alla plastica. Basta riciclarla


“La pandemia conferma il nostro punto di vista, secondo cui sbarazzarsi della plastica non è la soluzione al modello di consumo del take-make-waste”. La plastica presenta anche diversi vantaggi: è economica, leggera, igienica e versatile. “Crediamo comunque che la pandemia sposterà di molto l'attenzione: il focus non sarà più legato all'utilizzo di plastica come materiale inquinante in sé, ma alla creazione delle giuste infrastrutture per la gestione, lo smaltimento e il riciclaggio chimico”. Ciò, prosegue Giorgi, “infonde ottimismo circa le opportunità offerte dalla catena di approvvigionamento rispetto alla fase pre-covid”, quando il dibattito si concentrava principalmente sulla demonizzazione della plastica.

Economia circolare: dallo spreco di cibo al fast fashion


Ovviamente, l'economia circolare (sistema economico pensato per potersi rigenerare da solo, portando quindi alla eco-sostenibilità) non si limita alla plastica.
Nel 2020 si è assistito allo spostamento dell'attenzione verso il tema dello 'spreco', specie quello alimentare e nel mondo della moda, (cosiddetto fast fashion); una tendenza che si allargherà anche ad ambiti quali l'elettronica, i beni industriali e la tecnologia medica.
“Una migliore comprensione di come l'accelerazione dell'economia circolare possa aiutare i paesi e le aziende a raggiungere i loro obiettivi di riduzione delle emissioni” precisa Giorgi, “dovrebbe solo aumentare le prospettive di innovazione e investimenti attorno al tema”.

Le tre categorie di aziende in portafoglio


Passando infine alle dinamiche di portafoglio, “ci impegniamo in quelle società che evidenziano periodicamente obiettivi e progressi realizzati”. Nel fare ciò, BlackRock ha identificato tre gruppi di società che guidano il tema dell'economia circolare: gli “adopters”, gli “enablers” e i “beneficiari”, categorie che corrispondono rispettivamente ad aziende che adottano i principi dell'economia circolare in modo da avere un impatto significativo e positivo sul loro valore (adopters), che forniscono soluzioni nuove e innovative (materiali, piattaforme tech, processi di produzione ottimizzati) volte a consentire l'adozione della circolarità (enablers), che beneficiano indirettamente del lavoro delle altre due categorie rivolgendosi ad alternative più sostenibili (beneficiari).
Le tre categorie vengono quindi soppesate in modo diverso, sia in termini di misurazione dell'esposizione al tema, che in base all'analisi fondamentale.

 

*Fonte per tutti i dati citati: BlackRock, Circular Economy Fund, Progress Report, gennaio 2021

 

Messaggio Promozionale: Prima dell'adesione leggere il Prospetto e il KIID disponibili su www.blackrock.com/it
Rischi
Capitale a rischio. Il valore degli investimenti e il reddito da essi derivante sono soggetti a oscillazioni al rialzo o al ribasso e non sono garantiti. L'investitore potrebbe non recuperare l'importo inizialmente investito.
La performance passata non è un indicatore affidabile dei risultati presenti o futuri e non dovrebbe essere l'unico fattore da considerare quando si seleziona un prodotto o una strategia.
Eventuali variazioni dei tassi di cambio possono causare la diminuzione o l'aumento del valore dell'investimento. Le oscillazioni possono essere particolarmente marcate nel caso di un fondo ad alta volatilità e il valore dell'investimento potrebbe registrare ribassi improvvisi e importanti. I livelli e le basi di imposizione possono di volta in volta subire variazioni.
Informativa di Legge
Fino al 31 dicembre 2020, pubblicato da BlackRock Investment Management (UK) Limited, autorizzata e disciplinata dalla Financial Conduct Authority ("FCA"), l'autorità di vigilanza sui mercati finanziari del Regno Unito. Sede legale: n. 12 di Throgmorton Avenue, Londra, EC2N 2DL, Inghilterra, tel. +44 (0)20 7743 3000. Iscrizione al Registro delle Imprese in Inghilterra e Galles n. 2020394. A tutela dell'utente le telefonate potranno essere registrate. Per un elenco delle attività autorizzate svolte da BlackRock, consultare il sito web della Financial Conduct Authority.
Dal 1 gennaio 2021, qualora il Regno Unito dovesse uscire dall'Unione Europea (“UE”) senza il raggiungimento di un accordo che permetta alle imprese britanniche di proporre e fornire servizi finanziari sul territorio dell'UE, il distributore del presente materiale sarà, per i soggetti all'interno dell'Unione Europea, BlackRock (Netherlands) B.V.. BlackRock (Netherlands) B.V. è autorizzata e disciplinata dalla Netherlands Authority for the Financial Markets. Sede legale: Amstelplein 1, 1096 HA, Amsterdam, Tel: 020 – 549 5200, Iscrizione al Registro delle Imprese n. 17068311. A tutela dell'utente le telefonate potranno essere registrate.
Qualsiasi ricerca riportata nel presente documento è stata fornita e potrebbe essere stata eseguita da BlackRock per finalità interne. I risultati di tale ricerca sono resi disponibili esclusivamente in via accessoria. Le opinioni espresse non costituiscono una consulenza all'investimento o di altro tipo e sono soggette a variazioni. Esse non riflettono necessariamente le opinioni di qualsiasi società del Gruppo BlackRock o di qualsiasi parte dello stesso e non se ne garantisce l'accuratezza.
Il presente documento ha esclusivamente finalità informative, pertanto non costituisce un'offerta o una raccomandazione a investire in fondi BlackRock e non è stato redatto in relazione a tale tipo di offerta.
© 2021 BlackRock, Inc. Tutti i diritti riservati. BLACKROCK, BLACKROCK SOLUTIONS, iSHARES, BUILD ON BLACKROCK, SO WHAT DO I DO WITH MY MONEY, sono marchi registrati o non registrati di BlackRock, Inc. o società consociate o affiliate negli Stati Uniti o altrove.  Tutti gli altri marchi appartengono ai rispettivi proprietari. MKTGH0421E/S-1603394

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti