Polizze vita: la sicurezza patrimoniale in momenti di crisi

Antonio Murtas
20.9.2022
Tempo di lettura: 3'
Tra gli strumenti del wealth management pochi vantano le stesse capacità di proteggere il patrimonio come quelle offerte dalle polizze assicurative di investimento. Tra queste, le polizze vita lussemburghesi spiccano per tutela e flessibilità. Ne parliamo con gli esperti di Bâloise Vie Luxembourg

Nei momenti di perdurante incertezza di mercato e dinnanzi all’intensificarsi di segnali negativi - come il persistere dell’inflazione e l’acuirsi delle tensioni geopolitiche - gli investitori volgono lo sguardo a strumenti in grado di tutelare il loro patrimonio dagli effetti negativi di una crisi economica, nel breve e nel lungo termine. Tra i diversi strumenti di difesa patrimoniale, le polizze vita unit-linked lussemburghesi rappresentano una valida soluzione che unisce ai vantaggi civilistici e finanziari delle polizze assicurative quelli legati alle peculiarità del Granducato, spiegano gli esperti di Bâloise Vie Luxembourg.

La tutela legale e fiscale

Un primo pacchetto di vantaggi legato all’utilizzo delle polizze vita è la tutela legale e fiscale del capitale assicurato. Secondo l’articolo 1923 del Codice civile, infatti, il capitale accantonato in polizze vita è impignorabile e insequestrabile. Ciò permette al contraente di destinare al beneficiario un bacino di liquidità separato da quello personale: in questo modo, il capitale presente in polizza è di fatto indipendente rispetto alle vicende personali e patrimoniali del sottoscrittore, spiegano gli esperti di Bâloise. Inoltre, in caso di morte di quest’ultimo, il beneficiario godrà automaticamente di due ulteriori vantaggi offerti dalle polizze: essendo infatti il capitale assicurato indipendente da quello del de cuius, esso non fa parte dell’asse ereditario e non è soggetto all’imposta di successione; inoltre, il capitale in polizza non segue le vicende successorie ed è quindi immediatamente disponibile per il beneficiario. Il ricorso ad una polizza garantisce poi ulteriori benefici fiscali quali – ad esempio – il differimento del momento della tassazione (i.e., secondo il criterio di cassa e non sul maturato), che comporta l’applicazione dell’imposizione diretta solo al momento dell’erogazione del capitale assicurato a seguito di riscatto o a scadenza del contratto.

Proteggere il patrimonio investendo

Le polizze unit-linked permettono all’investitore di tutelare il proprio patrimonio cogliendo al contempo le opportunità del mercato. Il capitale assicurato viene infatti investito in un fondo interno dedicato al cliente (FID) scelto in accordo con la compagnia d’assicurazione ed affidato ad un gestore finanziario: all’interno è presente un paniere composto da diversi strumenti d’investimento, quali azioni, obbligazioni e prodotti strutturati, come ad esempio quote di UCITS (organismi di investimento in valori mobiliari) e fondi alternativi. L’ampia diversificazione dei fondi permette di ridurre il rischio legato alla volatilità consentendo altresì di investire in diverse valute, tutelando così il patrimonio dai tassi di cambio sfavorevoli. Infine, per i clienti che desiderano una protezione totale dell’investimento, Bâloise rende disponibile la sua “Wealth Cover”. Grazie a questa garanzia aggiuntiva, che si affianca alla copertura caso morte base, è possibile garantire in tutto o in parte il capitale investito.

Lussemburgo, capitale della sicurezza

Ma i vantaggi delle polizze vita non sono finiti. Quando si ricerca sicurezza nell’investimento non conta solo la tipologia di strumento, ma anche la giurisdizione dove esso viene amministrato: in tal senso, pochi luoghi offrono un profilo di sicurezza solido come quello del Granducato di Lussemburgo. Oltre ad essere uno degli Stati più stabili al mondo sia sotto il profilo politico che economico (Fitch ha confermato il rating AAA per i titoli di stato lussemburghesi), il Granducato è riconosciuto quale importante piazza finanziaria internazionale, con expertise e competenze uniche a livello europeo e globale. Inoltre, l’ordinamento lussemburghese - uno dei più affidabili e dinamici del Vecchio continente - offre agli investitori un quadro normativo propizio per lo sviluppo delle polizze vita, grazie a una serie di vantaggi e a una forte protezione degli investimenti assicurativi.

In Lussemburgo, vige infatti il regime del c.d. “Triangolo della sicurezza”: esso è un accordo tripartito tra la compagnia di assicurazione, la banca depositaria presso il quale vengono depositati gli asset a cui il valore della polizza è collegato e il Commissariat aux Assurances, l'autorità di vigilanza del Lussemburgo. In questo modo il patrimonio del cliente è separato dagli asset della compagnia assicurativa, offrendo così una protezione giuridica unica in Europa: in caso di fallimento della compagnia i clienti diventano creditori privilegiati di primo grado della compagnia stessa. Tale aspetto, unito alle tutele di tipo civilistico, permettono al contraente di costituire in garanzia la polizza in caso di richiesta di finanziamento.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti